iper ammortamento 250

Legge di stabilità 20017: Iper ammortamento e super ammortamento

Legge di stabilità 2017: Iper ammortamento, super ammortamento e Sabatini-ter La Legge di Stabilità 2017 (L. 232/2016) prevede

Legge di stabilità 2017: Iper ammortamento, super ammortamento e Sabatini-ter

La Legge di Stabilità 2017 (L. 232/2016) prevede una serie di agevolazioni a sostegno delle attività industriali fra le quali il cd. “iper ammortamento” ovvero la maggiorazione del costo di acquisto di determinati beni al 250%.

Nella legge, al fine di stimolare gli investimenti sui beni strumentali nuovi, è stato prorogato il super ammortamento al 140% (1+ 40%) ed è stato introdotto l’iper ammortamento al 250% (1 + 150%) sul costo di acquisto.

Inoltre è stata prorogata la cd. “sabatini-ter” ed è stato incentivato il patent box, il credito d’imposta per ricerca e sviluppo e sono state previste ulteriori agevolazioni fiscali.

Il “piano nazionale industriale 4.0 2017-2020” persegue i seguenti obiettivi:

  • ottimizzare i processi produttivi,
  • supportare i processi di automazione industriale,
  • favorire la collaborazione produttiva tra imprese attraverso tecniche avanzate di pianificazione distribuita, gestione integrata della logistica in rete e interoperabilità dei sistemi informativi.

Ma cos’è l’per ammortamento ed a chi potrebbe interessare?

Chi può farlo?

L’iper ammortamento consiste in una maggiorazione del 150% del costo di acquisto di beni che soddisfano determinati requisiti.

Può essere fatto solo da dai titolari di reddito d’impresa, escludendo quindi gli esercenti di arti e professioni.

Quali beni?

L’iper ammortamento è riservato a determinate categoria di beni. In particolare, il comma 9 dell’articolo unico della Legge di stabilità 2017 prevede la possibilità di maggiorare del 150%, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento ovvero dei canoni di leasing, il costo di acquisizione di alcuni beni materiali strumentali nuovi ad alta tecnologia elencati nell’allegato A annesso alla legge di bilancio 2017 ossia i beni funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese in chiave Industria 4.0.
Da un punto di vista temporale, l’iper ammortamento si applica agli investimenti effettuati nel periodo che va dal 1° gennaio 2017, data di entrata in vigore della legge di bilancio, al 31 dicembre 2017 (ovvero al 30 giugno 2018 purché entro il 31.12.2017 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura pari ad almeno il 20% del costo di acquisizione).

Quali condizioni?

Per i soggetti che beneficiano dell’iper ammortamento e che nello stesso periodo d’imposta effettuano investimenti in beni immateriali strumentali, inclusi nell’Allegato B della presente disposizione, il costo di acquisizione di detti beni è maggiorato del 40%.

Come procedere

Al fine di poter usufruire di queste due nuove maggiorazioni (150% e 40%), l’impresa deve produrre una dichiarazione del legale rappresentante, o una perizia tecnica giurata rilasciata da un perito iscritto all’albo (se il costo di acquisizione è superiore a 500mila Euro), in cui si attesta che:

  • il bene possiede le caratteristiche tali da includerlo nell’Allegato A e/o B;
  • il bene è interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o della rete di fornitura;

Restano confermate le disposizioni previste ai commi 93-97 dell’art. 1 della L. 205/2015, e pertanto:

  • sono esclusi dal super ammortamento i beni per i quali il DM 31.12.1988 prevede coefficienti di ammortamento inferiori al 6,5%, i fabbricati e le costruzioni, e i beni di cui all’All. 3;
  • le maggiorazioni del super ammortamento non produce effetti ai fini dell’applicazione degli studi di settore

Un esempio:

Supponiamo che un’impresa acquisti un bene strumentale rientrante fra quelli indicati dalla Legge di stabilità. Il suo costo (storico) è di EUR 50,000, l’aliquota di ammortamento come stabilito dal D.M. 31/12/1988 è del 20% (deve essere superiore al 6.5%) e l’aliquota IRES del 24%

Costo del bene: 50,000

Costo del bene maggiorato del 150%: 125,000

Iper ammortamento

 

 

About Giovanni Fasano

Giovanni Fasano si è laureato in finanza d’impresa alla Heriot Watt University di Edimburgo, conseguendo poi il Master of Business Administration nello stesso ateneo col massimo dei voti. Ha maturato un’esperienza ventennale nel campo della finanza d’impresa scrivendo business plan per progetti finanziati dalle più importanti società di venture capital mondiali. È consulente di panificazione strategica di società di capitali italiane ed internazionali e di analisi statistica per gruppi bancari ed assicurativi del Regno Unito. È esperto di valutazioni aziendali e del modello CAPM (Capital asset pricing model) applicato sia a società quotate sia al private equity.